marzo 16, 2007

MO-TRON Festival


MO-TRON FESTIVAL

24/25 marzo @Tube (ex More) Modena.
dalle 18 fino alla mattina.

Esserci.

Infos:

www.myspace.com/motronfestival


www.motron.it

mo.tron@email.it



6 Postille:

At 10:22 AM, Anonymous Anonimo said...

Per chiedere i soldi indietro dove devo andare???La formula non era soddisfatti o rimborsati???La solita troiata all' italiana...una accozzaglia d gruppi messi lì alla cazzo d cane...d cui la maggiorparte con una laptop e basta...Never Trust a Indie!!!

 
At 5:29 PM, Anonymous Anonimo said...

Oddio magari il tono di colui sopra è un po' eccessivo...ma la sostanza da parte mia è la stessa!!!Veramente organizzato male e rivelatosi ancora peggio...senza rancore...Eugy

 
At 7:39 PM, Anonymous Anonimo said...

...le cose fatte col cuore non vengono mai capite in italia.. recuperate la bellezza delle piccole cose. e un po' di fanciullezza, gente! indie voi non sapete neanche cosa vuol dire..
tam

 
At 8:08 PM, Anonymous Eugy said...

A volte le cose fatte col cuore non bastano...o meglio bastano in una dimensione familiare o dove non vi è richiesto un biglietto da 18 euro senza consumazione...magari per te che sei entrato gratis e hai bevuto gratis è più che sufficiente!!!
La riuscita di un' evento si misura dall'umore di quelli che hanno pagato e non da quelli che lo organizzano...
Se indie vuol dire questo te lo lascio volentieri...Eugy

 
At 12:06 PM, Anonymous David said...

non so' nemmeno se sia utile rispondere a i soliti fenomeni che sono pronti ad sparare a zero, e che alla fine non danno mai motivazioni plausbili ai propri intenti ovviamente celandosi nel anonimato.
La riuscita di un' evento si misura dall'umore di quelli che hanno pagato e non da quelli che lo organizzano...io solitamente la misuro dai concerti e dalle emozioni trasmesse da ogni singolo artista.Se invece i tuoi canoni di sodisfazione sono proporzionali all'affluenza di persone ti consiglio di frequentare altri tipi di ambienti.approposito venerdi' al estragon suoneranno i !!! ci vediamo in fila con i nostri bei 15 euro nelle mani per un concerto che ne costa 3000 e poi in pista ad amirare la felicita nei nostri occhi quando dj mingo mixerà i modena city remblers
con i nomadi.
David motronfest.

 
At 7:05 PM, Blogger Anais said...

intervengo da brava moderatrice:

diciamo che se si conoscno i gruppi che abbiamo chiamato al festival, sappiamo a cosa andiamo incontro.
non mi aspetto da nessuno di qualsiasi di loro una performance alla U2.
questo per me vuol dire indie.
Saper produrre con l'indispensabile (o ciò che è ritenuto da loro indispensabile) un suono piacevole al mio orecchio. e oltre al suono, trasmettermi un'emozione. senza passare attraverso la patinatura di certi gruppi decisamente molto più hype.
probabilmente l'anonimo di cui sopra non conosceva i gruppi, o così voglio pensare, altrimenti il commento sulla laptop mi sembra un pò fuori luogo...
per quanto riguarda "l'accozzaglia" non mi sembrava poi così buttata a caso... indiepop per la serata del sabato e elettro-indie la domenica.
Sono tuttavia d'accordo che il prezzo del biglietto non era così "indie", se però si fa i conti che ad un normale concerto (si, anche quelli del covo) viaggiano tra i 10 e i 30 euro per vederti uno o due gruppi, qui, trattandosi di un festival, l'offerta, dal mio punto di vista era migliore.
ovvio che se venivi solo per apparat 18 euro sono tanti.

Non mi sembra il caso di sparare a zero come il caro anonimo qui sopra, nemmeno mi sembra il caso di difendere le cose solo perchè fatte col cuore e di conseguenza devono essere apprezzate da tutti.
quante volte capita di studiare come una cretina per un esame, poi il prof ti fa la domanda sbagliata e ti dà un 20 e tu lo accetti con la coda tra le gambe? di chi è colpa? del prof che non ha capito lo sforzo che hai fatto? di te che non hai letto la nota in basso a destra?
la colpa non è di nessuno, noi il cuore (e anche altro...) ce l'abbiamo messo, non pretendiamo (almeno io non pretendo) che il giudizio sul festival sia oggettivamente lo stesso, sono dell'opinione che dagli sbagli si impara, forse era un pò pretenzioso ottenere un risultato perfetto sotto ogni aspetto, ad una prima edizione.
perchè E' LA PRIMA EDIZIONE, non un unicum.
liberi di tornare o meno.
molte cose sono da perfezionare, i tempi, i luoghi, i ruoli, forse anche il pubblico.

p.s. spassionato: ma quando mai vi capiterà di vedere la stessa sera un parker lewis, un kalle j, mixtape&cellamte, tender forever, bobby baby, biker boy...oppure loveninjas, cats on fire, isan, tarwater, lawrence e apparat???
( ameno che non fuggi in svezia)

 

Posta un commento

<< ricominciamo